Chi Siamo

L’Unione Provinciale Agricoltori di Caserta e’ impegnata con i suoi dipendenti quotidianamente per rappresentare ed assistere, le aziende agricole associate e per fornire ad esse servizi.

Riteniamo opportuno rappresentare di seguito una breve sintesi della organizzazione sul territorio e dell’azione svolta dalle nostre strutture.
La necessità inoltre di un quadro complessivo è data anche dal fatto che spesso l’azione dell’Unione si concretizza indirettamente attraverso organismi da lei promossi o partecipati.

E’ bene precisare che l’Unione Provinciale Agricoltori di Caserta e’ una Organizzazione Professionale di imprenditori agricoli che ha lo scopo di tutelare e di rappresentare gli interessi legittimi dei produttori agricoli e coltivatori diretti singoli ed associati sia se proprietari dei fondi condotti sia se affittuari degli stessi.

L’Unione e’ oggi presieduta dall’ing.Raffaele Puoti, imprenditore agricolo di Sessa Aurunca dove conduce una storica azienda agricola ad indirizzo frutticolo.

Dirige la sede di Terra di Lavoro dal 1993 Tommaso Picone che rappresenta la stessa in diversi organismi come il Comitato Provinciale INPS, il Comitato INAIL.

Lo Statuto dell’Unione prevede la possibilita’ di associare tutte le imprese in qualunque forma giuridica che operino in agricoltura sia nella diretta coltivazione che nella manipolazione e commercializzazione dei prodotti. I soci sono organizzati in Sindacati di Categoria Provinciali:

  • Sindacato Proprietari Conduttori in Economia
  • Sindacato Affittuari Conduttori
  • Sindacato Impresa Familiare Coltivatrice
  • Sindacato delle Forme Associative

L’Unione è l’unica organizzazione sul territorio provinciale che può legittimamente rappresentare i propritari terrieri avendo al suo interno il Sindacato della Proprieta’ Fondiaria unica  organizzazione associata alla Federazione Nazionale della Proprieta’ Fondiaria e pertato la sola a poter assistere legalmente i proprietari in occasione della sottoscrizione dei contratti in deroga previsti dall’art.45 della legge 203 del 1982.

Per adempiere ai suoi fini istituzionali l’Unione aderisce, in sede nazionale, alla Confagricoltura, organizzazione rappresentata nel CNEL e in sede regionale trova la sua rappresentanza nella Confagricoltura Campania, mentre a livello comunitario e’ tutelata dal Comitato tra le Organizzazioni Professionali Agricole (COPA), di cui la Confagricoltura e’ parte costituente.

Lo Statuto dell’Unione prevede altresi’ la istituzione di apposite Sezioni di Prodotto tematiche che affrontano temi specifici del comparto rappresentato e propongono e soluzioni che vengono inoltrate agli organi competenti anche tramite la Confagricoltura.

Ricostituita nel 1947 con la rinascita’ della Provincia di Caserta l’Unione da sempre rappresenta i datori di lavoro di Terra di Lavoro. Nel breve periodo tra la liberazione e la ricostituzione della Provincia si costituirono dei coordinamenti inter comunali organizzati dai proprietari terrieri poi confluiti nell’Unione Provinciale Agricoltori di Caserta.

La struttura operativa ed organizzativa dell’Unione per assistere gli agricoltori associati si e’ notevolmente incrementata negli ultimi anni tanto che alla presenza sul territorio con gli Uffici Centrali in Via Unità Italiana, 13 nel capoluogo, si sono aggiunti Uffici di Zona operativi quotidianamente e telematicamente collegati alla sede centrale come Piedimonte Matese, Sessa Aurunca e Uffici di recapito settimanale come Villa Literno, Sparanise, Macerata, Marcianise e Sant’Angelo di Alife.

Attraverso l’ENAPA Ente di Patronato  viene assicurata assistenza sociale e previdenziale presso le sedi periferiche dell’Unione, ma anche presso le sedi proprie del patronato e quindi presso l’Ufficio Provinciale in Caserta e le due sedi Zonali riconosciute dalla Direzione Provinciale del Lavoro di Caserta, a Sessa Aurunca e Piedimonte Matese.

Grazie ad un collegamento telematico con l’INPS dalle nostre sedi e’ possibile ottenere in tempo reale la situazione contributiva ed effettuare controlli sulle proprie istanze avanzate all’ente, come pensioni o condoni contributivi.

Responsabile della Sede Provinciale e’ Antonio Truglio mentre  Nico Segrella e Vincenzo Pisaturo sono rispettivamente responsabili delle sedi di Sessa Aurunca e Piedimonte Matese. La nostra struttura provinciale e tra le prime dell’ ENAPA nazionale sia per qualita’ di servizio che per volume di pratiche e ha raggiunto questo importante risultato grazie all’impegno e alle qualita’ morali, umane e professionali di Ferdinando Cecere che ne ha retto la resposabilita’ in passato.

In base alla sempre pressante richiesta degli associati l’Unione ha strutturato servizi indispensabili come l’assistenza fiscale e tributaria e quella inerente i rapporti di lavoro con la predisposizione di tutti gli adempimenti formali richiesti dalla normativa vigente.

Anche in questo caso, essendo abilitata al collegamento sia con il Ministero delle Finanze che con l’INPS tutti i trasferimenti delle documentazioni avvengono per via informatica garantendo immediato controllo e certezza del dato acquisito dalla pubblica amministrazione.

Da quest’ anno e’ operativo il CAAF per la presentazione con visto di conformita’ degli adempimenti fiscali delle persone fisiche e presto sara’ operativo anche quello per le imprese.
L’Unione si avvale per l’espletamento di tali adempimenti di qualificati professionisti e mira ad estenderne la diffusione fra gli associati per poter garantire il livello estremamente conveniente del costo e mantenere alto il livello di qualita’ del servizio.

Apposito ufficio segue anche tutta la normativa economica, affidato a Salvatore Merone spazia tra i finanziamenti comunitari per aiuto al reddito a quelli inerenti i POP regionali o i regolamenti per l’agricoltura ecocompatibile o biologica. Collegato al CAA Confagricoltura tramite la convenzione dell’Aratro srl l’ufficio ha negli ultimi tempi istruito le pratiche necessarie al riconoscimento dei finnziamenti comunitari.
L’Unione svolge inoltre e soprattutto, un ruolo di rappresentanza fondamentale degli inprenditori agricoli in occasione della contrattazione sindacale con le controparti rappresentanti i lavoratori agricoli e negli anni ha stipulato i seguenti contratti collettivi di lavoro:

  • Contratto Provinciale per Operai Agricoli e Florovivaisti;
  • Accordo Prov.le per la gestione del Fondo Integrativo Malattia ed Infortunio per gli operai agricoli;
  • Contratto Territoriale  per gli impiegati agricoli

Nella recente contrattazione l’Unione ha sempre ribadito la necessita’ di avvicinare la contrattazione provinciale alle necessita’ reali delle aziende garantendo la flessibilita’. Si sono introdotti pertanto gli Accordi di riallibeamento che hanno puntato ad avvicinare la paga reale diffusa in provincia a quella riconosciuta dai contratti collettivi, imponenendo dei recuperi progressivi.

Il beneficio per le aziende e’ stato notevole e dovra’ essere regolamentato per il futuro in modo adeguato in occasione della stipula del nuovo Contratto Provinciale del Lavoro. Gli accordi non hanno favorito solo le aziende infatti ne è derivata’ una maggiore garanzia e trasparenza anche per i lavoratori che hanno oggi rapporti ufficializzati e posizioni previdenziali assicurate.

L’Unione asiste tutte le aziende associate nei vari adempimenti previsti dalle relazioni sindacali,  è la sola Organizzazione datoriale che rappresenta le Aziende Agricole in vertenze individuali e colletive di lavoro, e che trovano la loro definizione in sede sindacale o presso la Commissione Provinciale di Conciliazione costituita ai sensi della L. 533/73.

Per il ruolo svolto in difesa della categoria e per il livello di rappresentativita’ l’Unione e’ l’unica organizzazione agricola presente con un proprio componente nel Comitato Provinciale INPS in rappresentanza dei datori di lavoro agricoli.